Archive for maggio, 2016

CORSO DI CESTERIA (18-19 Giugno)

corso di intreccio e cesti

corso di intreccio e cesti

18-19 Giugno 2016: Corso di intreccio a Laturo per sensibilizzare al recupero degli antichi mestieri e ridare un avvenire al nostro passato. 

Salice, vitalba, canne palustri, sanguinello, olmo, nocciolo, castagno e viburno… Sono solo alcune delle piante che possono essere utilizzate per creare intrecci.

L’arte dell’ intreccio è un mestiere tanto antico quanto dimenticato: dà la possibilità di conoscere le piante comprendendone la crescita e la funzione, sviluppa la manualità, sensibilizza all’ecologia e al rispetto per la natura… e porta spontaneamente a “legare” l’uomo al proprio ambiente.

CON QUESTO CORSO SI IMPARERà A SCEGLIERE IL MATERIALE UTILE ALL’INTRECCIO, A TAGLIARLO ED A INTRECCIARLO, FINO A REALIZZARE IN AUTONOMIA UN CESTINO IN VIMINI E CANNE.

DURATA DEL CORSO: 2 giorni

Data del Corso: 18-19 Giugno 2016

COMPENSO: EUR 60,00

Mastro cestaio: Rodolfo Onori

PROGRAMMA DEL CORSO
Primo giorno:
– 9.30 RITROVO a Settecerri O Valzo(TE) : mini-escursione a piedi per raggiungere Laturo.
10.00- 13:00
– Introduzione ai materiali, come riconoscerli e tagliarli;
– Realizzazione del fondo del cesto;
Pausa Pranzo/ pranzo al sacco oppure merendona offerta dagli Amici di Laturo a modico prezzo
14:00 – 19:00
– Realizzazione dei montanti e del bordo inferiore con la tecnica base;
– Realizzazione dell’alzata del cesto.

Secondo giorno:
9.30-13:00
– Realizzazione del manico e della chiusura con treccia a quattro mazzi
Pranzo al sacco o merenda con gli Amici di Laturo con passeggiata esplorativa attorno al bosco di Laturo e alle sorgenti.

– ulteriore pratica sull’intreccio insieme al maestro.

DA PORTARE:
guanti e abbigliamento da lavoro, un coltellino tipo Opinel, uno zaino, un paio di scarponi da montagna.

LA QUOTA NON COMPRENDE pernottamento e pasti, che sono a discrezione e a carico del partecipante.

Per chi vuole, è possibile bivaccare in tenda a Laturo; oppure il più vicino B&b è Mosca Bianca a Castel Trosino (AP) o il B&B di Settecerri (TE). Il pranzo è al sacco oppure gli Amici di Laturo offrono una abbondante merenda a modico prezzo.

LA QUOTA COMPRENDE lezioni teorico-pratiche sull’intreccio e realizzazione in autonomia di un cesto completo; tè e caffè; una passeggiata esplorativa e naturalistica nel borgo.

Tutto il materiale utile all’intreccio sarà fornito dall’organizzazione e i manufatti resteranno al partecipante.

Il Corso è aperto anche ai bambini, dai 9 anni in sù.

IL CORSO SI ATTIVA AL SOLO RAGGIUNGIMENTO MINIMO DI 8 PARTECIPANTI, E DOPO IL RICEVIMENTO DEL PAGAMENTO DELLA PROPRIA QUOTA DI ISCRIZIONE da inviare a :

Rodolfo Onori – IBAN IT03P0832728199000000011377

N.B.: Il borgo di Laturo è totalmente immerso nella natura dei Monti Gemelli-Laga, è sprovvisto dei comuni servizi e non ha una strada rotabile: è raggiungibile solo tramite un vecchio tratturo per fuoristrada oppure attraversando sentieri e antiche mulattiere che lo uniscono flebilmente alla civiltà – caratteristica che lo rende una vera e propria destinazione per l’anima a contatto con la natura, – fuori del tempo e dello spazio.
Si richiede spirito di adattamento e rispetto per l’ambiente.

SONO GRADITE DONAZIONI PER SOSTENERE IL PROGETTO DI LATURO!

Per ulteriori informazioni : info@borgodilaturo.it / MARTINA

Adottiamo un sentiero 2016

Al servizio del Parco Gran Sasso-Monti della Laga

Federico Panchetti col gruppo: al servizio del Parco Gran Sasso-Monti della Laga

Il resoconto puntuale dell’iniziativa, ormai alla quarta edizione ADOTTIAMO UN SENTIERO. Come spesso accade, all’ inizio il fermento e la ressa si precipita su Facebook a mettere “PARTECIPO” agli eventi della nostra Associazione, poi la realtà si rivela ben altra.

Tuttavia un zoccolo duro composto da circa 8 elementi, motivato e disposto a lavorare ore(più di 8 ore), ha reso possibile ripulire alcuni tratti del pre-appenino dei Monti Gemelli ricadenti in un‘area di forte fascino e da anni scarsamente frequentata e manutenzionata.

Un servizio offerto per un unico scopo, ossia quello di rendere fruibile e collegati borghi e casolari che hanno molto da dire al trekker esigente che ama orientarsi con carta e bussola, poco avvezza alla moda della traccia “facile”. Il nostro lavoro, come detto più volte, si basa sul ripulire(a volte non sempre con il risultato sperato), ma non bollare con vernici o fettucce: sporcare sentieri a caso non è un servizio, ma un danno.

Il lungo tratto ripulito

Il lungo tratto ripulito

Il bilancio è un evento che ci ha visti impegnati dalle 8.30 alle 17 e ha interessato il tratto VIGNATICO-COLLEGRATO e quindi CAPITONE-ALFONSI-PANTANA(area tra fosso vallechiara e pantana).

Crediamo di aver fatto un ottimo lavoro nel primo tratto, dove il percorso, molto richiuso, e’ stato “bonificato” per bene. Il secondo punto, già oggetto di ripulitura 3 anni fa, e’ stato rivisto rimuovendo dal sentiero il grosso che intralciava il transito. Non avendo per quella giornata un decespugliatore non abbiamo potuto, per quel tratto, rimuovere piccoli arbusti giovani in crescita. Ma per chi ama quei luoghi cosi’ selvaggi, non sara’ certo fattore di disturbo.

Vi preghiamo di segnalarci zone che ci sono sfuggite, vista la lunghezza del giro, che necessitano di ulteriore taglio o correggere arbusti tagliati approssimativamente a causa del taglio eseguito con maceti. Riprogrammeremo sicuramente un passaggio.

Buon Borneo a tutti

A.P.S AMICI DI LATURO