Discovery Trek(foto e resoconto)

Ringraziamo chi ha reso possibile il DISCOVERY TREK 2018
In primis gli sponsor, con il loro contributo e con la loro donazione pro evento.
1)SCUPPOZ LIQUORI(CAMPLI TERAMO)
2)PENNENTE OUTDOOR (FERMO)
3)AZIENDA AGRICOLA BARELLI MONICA (LAPEDONA)
4)UNISERVICE SRL (Ancona)
5)FLORA E FAUNA SOC COOP (ANCONA)
6)WOKAWAY (ANCONA)
7)BAR FELU’ (JESI)
8)CHALET NR 7 (VALLE CASTELLANA)
9)PANIFICIO DI PIETRO E FIGLI (ROCCA SANTA MARIA)
10)FRESCA FOOD&DELIVERY(SAN BENEDETTO DEL TRONTO)
11)BAR MEDITERRANO DI EGIDI PIETRO(ASCOLI PICENO)
12)TUTTO NATURA(JESI)
13)CENTRO EDILI DE GREGORIS(SONNINO)
14)EXTRATEGY SRL(MONSANO)

Grazie anche tutti i partecipanti che si sono iscritti e anche quelli che, all’ultimo, si sono impauriti per il maltempo. Pioggia che c’è stata indubbiamente ma che non solo ha fatto emergere il vero significato del nostro “borneo”, ma che ha reso il tutto più emozionante e poetico mentre la nebbia saliva dalla valle e il nostro sudore si mischiava alla pioggia .Grazie a Tutto lo staff(Diego, michele barbaresi,michele Focanti, michele Piglipoco, Loris, Enzo, Adele e Anna)che sotto pioggia hanno scaldato il nostro borgo, pronto ad accogliere il gruppo dopo 16 km di fangoso e infido percorso e quasi 1000 d+.Anche i numerosi soci, Toni Galdi e Domenico Marinelli che ci hanno aiutato i giorni precedenti. Un doveroso grazie anche al ristorante Lubrri di Valle Castellana sempre disponibile ad accoglierci a qualsiasi ora. Una lode in particolare va alle super donne:
martina, silvia, ida, mariella, donatella, claudia, maria adele, anna, francesca, vanessa. Glutei d’acciaio, mente forte e simpatia come se piovesse…e di pioggia ne ha fatta tanta. siete toste!

L’associazione per questa stagione chiude i battenti con gli eventi pubblici. Speriamo di avere sempre la stessa determinazione anche nel 2019

Tutte le foto nell’album di Mirco foracappa https://www.facebook.com/mirco.foracappa/media_set?set=a.1842895722485204&type=3 

<<Fast trek nel Borneo Teramano, terra di nessuno, regno del nulla. Senza farmi sentire ho pregato fino alla partenza che piovesse, che il fondo fosse insidioso, che ci fosse meteo avverso con quella nebbia che sale dalle valli perchè questo posto è ancor più affascinate così. Da Olmeto prendiamo l’ominimo fossato e una volta attraversato il Fosso Valle dell’Acero risaliamo la dorsale che sovrasta i celati Casali Di Giosia. Di nuovo giù stavolta nel Fosso di Corvino. Viscida risalita al valico tra Colle Pizzo e Pellino. Via di corsa verso Leofara per gustare vin brulé e prodotti tipici alla famigerata sagra della castagna. Si riparte alla volta di Laturo percorrendo il bel sentiero 452 ed approdiamo al borgo toccando la Fonte del Cucù ed intrufolandoci nel cunicolo arenarico che segna l’ingresso all’Ultima Frontiera. Ennesimo ristoro davanti ad un bel camino acceso e si riparte di corsa alla volta di Olmeto passando dal sentiero per Valzo. Terzo tempo da Peppe Lu Brri a base di culatello e prosciutto nostrani, zuppa ceci e castagne, coratella al sugo, frittura di olive all’ascolana zucchine e cremini>>

Federico e Gli Amici di Laturo

 

Discovery Trek 2018

Vi presentiamo il primo trekking sportivo per Laturo targato Associazione “Amici di Laturo”, nel Parco nazionale Gran Sasso-Monti della Laga
POSTI LIMITATI SOLO ALLE PRIME 30 eMAIL. Maglietta in omaggio. 

Per ADESIONE necessario specificare:
NOME, COGNOME, CELLULARE e propria taglia per maglietta A INFO@BORGODILATURO.IT ENTRO 26/10/2018 
Altri modi di aderire non saranno considerati.

La nostra Associazione in questi anni ha organizzato sia corse in montagna che escursioni. Questo evento si colloca a meta’ strada tra un evento sportivo e un evento divulgativo/culturale.

A chi è rivolto?
A tutti coloro già buoni camminatori o comunque attivi sportivamente( vedi mtb, corsa, ecc ecc) che vogliano effettuare una lunga escursione ad anello attorno Laturo a ritmo più sostenuto. L’andatura più intensa alternerà tratti di camminata a corsetta leggera.
Nulla di difficile, nulla di complicato, solo mettersi in gioco per un’uscita diversa 
A chi non è rivolto? a chi non va in montagna, non fa sport e non apprezza l’escursionismo che prevede anche ritmi più sostenuti.

Questo evento ci permetterà  soste e spiegazioni sia dell’ambiente circostante che dei borghi attraversati, e sarà arricchito non solo della visita del borgo di Laturo( dove alcuni soci vi attenderanno con una piccola merenda e con te’ caldo) e della Sagra di Leofara, ma anche delle presenza di un preparatore atletico che, abbinato al mio lavoro di guida, vi aiuterà dandovi consigli su andature, frequenza cardiaca e giusto appoggio in montagna.
Insomma non si può assolutamente mancare.

Ritrovo: come da locandina, ore 8.45 presso chiesetta di Olmeto e quindi ore 9 puntuali partenza. Non è possibile attendere ritardatari. In caso di forte maltempo l’evento sarà rimandato di una settimana.
Itinerario: trek sportivo di 5-6 ore dipende dalle soste. km12-15 circa. percorso di bosco con tratti fangosi e strade brecciate. Alcune parti di sentiero potrebbero essere piu sporche altre molto scorrevoli.
Abbigliamento: zainetto leggero 15-25 litri, 2 litri d’acqua, bastoncini telescopici, abbigliamento classico a strati che verificherete in base al meteo. necessario kway goretex o simili e ricambi. Utili scarpe con suola antiscivolo possibilmente non troppo pesanti(tipo cuoio o pelle non sono adatte) ma sono molto consigliate scarpe tipo salomon da escursionismo veloce. prevedere cappellino pile e guanti e barrette energetiche.Visto il tipo di evento sono consigliati tutti capi a rapida asciugatura.

E’ GRADITA UNA DONAZIONE LIBERA A TITOLO DI RIMBORSO SPESE CHE UTILIZZEREMO PER RAGGIUNGERE IL BUDGET PER ACQUISTO MOTOCARRIOLA.

foto precedente escursione 2017 qui .Vi aspettiamo. Federico e gli Amici di Laturo

Gli itinerari di Cinghiale MTB nel “Borneo Teramano”

mtb magSono anni che in qualità di presidente di questa Associazione che rappresenta non solo Laturo ma molto del suo territorio da me rinominato “borneo teramano” , volevo ringraziare chi, oltre me, è impegnato dal 2011 nella pulizia di molti dei suoi sentieri; costui ha permesso di scrivere la storia della mtb di queste lande sperdute compiendo un indubbio pionierismoMirco Cinghiale Foracappa. Negli ultimi 7-8 anni, Mirco ha portato l’all-mountain nel territorio abruzzese, – disciplina che permette di salire non solo in vetta con la bici (spesso in spalla), ma anche di avventurarsi in luoghi che già a piedi per molti sono tabù; Lo ha fatto con una serialità che ha dell’incredibile, ha mappato e vissuto autentiche esperienze in una natura ancora selvaggia, e molti di questi itinerari, sono sicuro, sono delle prime assolute e forse mai ripetute.

Anelli cattivi, mai riposanti, luoghi scomodi e non manutenzionati, non segnati, sentieri non addomesticati.. Alcuni sfociano in autentici raid endurance di moltissime ore con il nome di IRON TRAIL. Nelle ultime due edizioni, purtroppo mai più ripetute, c’era con lui anche il suo compagno di avventure: la grande guida alpina Pino Sabbatini, – l’unico disposto a duellare alla pari con Mirco per sfide simili. Ora questo immane lavoro di sport e censimento personale, salvato sul portale Mtb Magazine, potrebbe andare dimenticato: fatto il giro, poche sono le ripetizioni e tutto finisce nell’oblio. Le passioni e i luoghi cambiano. Altre sfide, anche non in bici,  prendono il posto alla frequentazione del borneo teramano. Oggi dopo una chiacchierata abbiamo deciso all’unisono di mettere a disposizione, prima sulla Pagina facebook del Borgo di Laturo e poi sul sito, questo grandissimo servizio che Mirco ha compiuto tra il 2012 e il 2016.

Una doverosa precisazione: avere una traccia in queste aree non vuol dire uscirne incolumi. Il Borneo teramano, soprattutto in estate, è repulsivo per via delle infestanti stagionali. Per girare su questi sentieri, – alcuni più comodi altri ad oggi richiusi-, serve avere una carta escursionistica Monti Gemelli, saperla leggere e informarsi preventivamente sulla condizione attuale della sentieristica. Le relazioni di Mirco Cinghiale Foracappa sono dettagliate ma datate, quindi non date la colpa alla recensione se tornate con i graffi o sopraffatti dalla natura. Vi avevamo avvisato. Una roncoletta in questi luoghi è più importante di un cellulare Iphone o di una Gopro. Ricordiamo, infine, che vige il divieto assoluto, a fine ricreativo, di percorrere la sentieristica all’interno del Parco Nazionale con veicoli a motore. Ogni abuso sarà segnalato.                                                                                         Federico Panchetti

Complimenti e grazie per la capacità  non comune di Mirco. Di seguito tutti gli itinerari in MTB attorno a Laturo e la sua area.

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/17384

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/13452

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/13092

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/12592

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/12042

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11866

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11793

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11733

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11540

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11473

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11438

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11330

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/11018

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/10240

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/10140

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9802

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9742

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9674

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9602

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9552

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9572

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9288

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9270

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9120

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/9062

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8834

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8967

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8827

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8809

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8758

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8699

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/8246

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/7462

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/7843

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/7191

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/7051

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/7028

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6989

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6583

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6419

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6396

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6387

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6360

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/6331

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/5593

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/5246

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/4832

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/4576

https://itinerari.mtb-mag.com/tours/view/17384